martedì 10 maggio 2011

Perchè Moccia vende?

Questo post è dedicato a tutte le mie amiche 
e a tutti i miei amici che, come me, 
pensano che i libri di Moccia 
siano la piaga del nuovo millennio.


Dopo le classiche domande:
- ma gli Americani sono veramente andati sulla luna?
- ma esiste l'acqua su Marte?
- ma esistono gli alieni?
- ma Peter Jackson da che dietologo è andato?
- ma Mickael Jackson, James Dean e Bin Laden sono veramente morti?
- ma è meglio un Mac o un PC?

...nella top ten delle cose che la gente si chiede quotidianamente troviamo un quesito a cui risulta difficile dare una risposta vera: PERCHE' MOCCIA VENDE?
Eh, perchè questo qui vende? Perchè c'è gente che legge i suoi libri? Perchè hanno addirittura fatto dei film dai suoi libri? Perchè si è messo a fare il regista? Perchè pubblica così tanti libri? Ma soprattutto: da dove cavolo salta fuori questo qui?

Dunque, affrontiamo il problema con ordine e con calma! Ma prima di tutto una piccola precisazione: ammetto di aver sfortunatamente letto il suo libro più famoso: Tre metri sopra il cielo e quando sono giunta alla fine, dopo aver riso per la morte di Pollo (scusate lo spoiler), l'ho lanciato a tre km di distanza!

Chi è Moccia?
Oltre alla tipica risposta costituita da un volgarissimo appellativo che fa rima con Orione, ma siccome sono una persona educata non lo digito qui su questo blog, Moccia è anche lui figlio di un grande nome. Pochi infatti sono al corrente che il padre di Moccia è stato un autore della televisione italiana, ha scritto molti programmi tra cui Fantastico. Moccia quindi è come de Sica figlio in versione cartacea. 

Perchè c'è gente che legge i suoi libri?
Premesso che la media dei lettori di Moccia si aggira intorno all'età dei 16 anni, bisogna precisare che, grazie al cielo, non tutte le sedicenni hanno letto Moccia. Alcune hanno pensato di utilizzare i suoi libri per i falò estivi sulla spiaggia oppure come spessori per i tavoli traballanti. 
Le ragazzine che decidono di leggere Moccia sono, a parer mio, o terribilmente curiose di scoprire cosa mai scriva quest'uomo di così ecclatante, oppure in piena crisi ormonale e mentalmente instabili, tanto da dare soprannomi stupidi a tutti i loro amici (Baby, Kruffy, Pollo, Ciccia, Tuffy, Lolly, Lalla....).
Lo leggono perchè evidentemente non vanno più di moda i Liala, grande letteratura (???), e quindi si riversano sulle pagine di Fedeeee perchè le ritengono un'ottima evasione dalla realtà. E che evasione! Ragazze, se proprio volete evadere, guardatevi un film, fatevi un giro per negozi, leggetevi Harry Potter, ma questa porcheria evitatela!

Perchè denomino i libri di Moccia "porcheria"?
Questa domanda a parer mio è assurda, è RETORICA. Basta recarsi in una qualsiasi libreria, afferrare un libro di Moccia e leggere le prime sei righe. Probabilmente il risultato sarebbe questo.

"Baby guarda Pollo. Pollo guarda Lalla. Lalla guarda Baby. Tutti si mettono a ridere. Che sciocchine! Ridere su una cosa così! Baby non avrebbe mai pensato di scappare dalla finestra. Baby non avrebbe mai indossato un paio di Superga. Baby non si sarebbe mai messa con un teppista. Baby però era stata con uno spacciatore. Durante questa relazione si era fatta tatuare un cuore sul braccio. Baby voleva togliersi quel tatuaggio. Ma come si fa a togliere un tatuaggio?"

Stile unico, personaggi ben costruiti, approfonditi psicologicamente, vicende incredibili, famiglie Mulino Bianco, storie assurde...soprannomi IMPOSSIBILI. Marche...e qui faccio un approfondimento. Vogliamo parlare delle marche di abbigliamento in Moccia? 
E' un grandissimo ignorante! Quando 3MSC (scusate la zarrata ma il titolo è troppo lungo e lo abbrevio come fanno le mocciose) è diventato un cult non andavano di moda le Superga! Si vede che è un libro scritto negli anni 80, che ai tempi non si era cagato nessuno, perchè evidentemente nel mondo dell'editoria c'era ancora gente che sapeva la differenza tra una bella storia e la carta igienica! Oggi è diventato un CAPOLAVORO perchè probabilmente la popolazione è diventata abbastanza CRETINA da spendere dei soldi per acquistarlo! Per non parlare della Feltrinelli che osa distruggere le foreste per pubblicare scempi del genere!!!!!

Insomma, le SUPERGA sono rientrate nei nostri armadi in questi ultimi anni! Nel 2000 chi girava con All Star o peggio ancora Superga...era uno sfigato! Un Moccia insomma...
E qui qualcuno potrebbe dire: ma oggi si leggono ancora Guerra e Pace e Madame Bovary...anche questi sono vecchi come libri! 
Primo: non mischiamo la m....con il cioccolato, secondo: Tolstoj e Flaubert non si erano prefissati di "raccontare i ggggiovani di oggi", nè si credevano "gggggiovani" a quarant'anni, terzo: Moccia è alquanto assurdo nella sua veste di narratore dei "ggggiovani". Se hai quarant'anni e racconti storie amorose, e sottolineo amorose, di ragazzi di sedici, diciassette anni, hai dei seri problemi! Poi, detto questo, come diamine le racconta queste storieeeee!?!?!?!?

So che in questo momento la comunità delle ragazzine moderne mi starò odiando a morte, però credetimi: un giorno mi ringrazierete! 

Perchè hanno fatto dei film dai suoi libri?
A questa domanda posso solo rispondere così: in Italia vende un determinato tipo di cinema. Moccia fa parte di esso.

Perchè si è messo a fare il regista? 
Domanda retorica, per ulteriori delucidazioni leggete la precedente.

Perchè pubblica così tanti libri?
Bella domanda. Non lo so! A parte che oggi pubblicano cani e porci, però Moccia va oltre i limiti consentiti dall'Accademia della crusca!!!!!!

A questo punto, dopo aver analizzato ed esposto il problema vediamo di risolverlo: facciamo una campagna contro queste letture! Insegnamo ai ragazzi più piccoli quali sono i libri che vale la pena leggere. Poi, per carità, se anche voi come me volete provare l'ebbrezza di leggere almeno una di queste opere, siete liberissimi di farlo! A patto che non andiate in giro a dire che "vi hanno cambiato la vita in meglio". A me hanno solo fatto venire il prurito alle mani!!!!!

Ma questa letteratura under30 l'ha inventata Moccia?
Certo, come no! Pure l'onore di aver inventato una "letteratura"....per carità! 
Pensando a libri simili al mondo moccioso mi vengono in mente due esempi che sono dignitosi e assolutamente NON mocciosi (da notare il fatto che gli insegnanti di lettere li consigliano anche come letture!):


DUE DI DUE di Andrea De Carlo e JACK FRUSCIANTE E' USCITO DAL GRUPPO di Enrico Brizzi.
Il primo è un libro meraviglioso, scritto molto bene, che ha venduto parecchio. Parla di amore, amicizia, giovani, estate, libertà, vacanze, ma lo fa con la dignità di chi nella vita vuole fare lo scrittore e non il cronista dei "ggggiovani".
Il secondo libro è anche questo un buon esempio di sana scrittura, un modo interessante di raccontare le vicende di Alex D. Ricordiamo che Brizzi lo scrisse quando aveva 20 anni e già allora dimostrava di saper comporre pensieri di senso compiuto di lunghezza superiore alle sei parole. Moccia a quarant'anni è ancora impegnato a capire in che posizione deve sedersi la ragazza sulla moto quando partecipa alla corsa delle camomille. Ma ditemi: cosa fuma???

Ripeto: sono due esempi differenti nello stile, ma che hanno in sè una dignità. Sono romanzi, raccontano personaggi che crescono psicologicamente e che sono anche credibili nel mondo reale e credetemi, non succedono cose così ecclatanti! Non ci sono ragazze cretine che si mettono con il bulletto poi cadono dalla moto e finiscono nel letame!

Concludendo, ringrazio Moccia per due cose: per aver dimostrato ai ragazzi che chiunque può scrivere un libro e soprattutto perchè anche il mio gatto scrive meglio di lui!!!!
Grazie Fedeeee ti loVViamo!!!!!!


P.S. Su consiglio di un'amica, inserisco una citazione MOCCIOSA: L'amore è come una fragola con la bandana. Cosa significhi non lo so, forse voleva dire che l'amore è assurdo?
Mah, sicuramente poteva trovare un paragone più sensato! Caro Federico, qui vengo in tuo aiuto e ti propongo:
--> L'amore è come Moccia che scrive un libro serio!

P.P.S. La foto di Moccia che ho scelto per questo post ritrae lo "scrittore" nell'atto di scrivere un nuovo romanzo utilizzando il suo fidatissimo cellulare (ndr). Come Fiorello ha più volte sottolineato, Moccia scrive sempre i romanzi sul cellulare anche quando è in coda dal panettiere. Forse ora si spiegano i suoi pensieri eccessivamente prolissi!!! =)




1 commento:

  1. Grande Fraaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!Ti lovvo!!!!

    RispondiElimina

Se hai piacere, lascia un segno del tuo passaggio su Life in Technicolor! Grazie in anticipo!

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...